Placca e Bite

Placca e bite sono strumenti intraorali che servono a rilassare i muscoli che concorrono alla masticazione e a riposizionare correttamente l’articolazione della mandibola quando essa si trova in una posizione non correttamente centrata che non permette una chiusura o apertura ottimale della bocca.

Essi vengono realizzati normalmente in resina e vengono posti tra le due arcate dentarie in modo da poter modificare  la modalità di combaciamento dei denti senza però cambiare  in modo definitivo/invasivo  la disposizione dei denti.

Il contatto tra i denti dell’arcata superiore e quelli dell’arcata inferiore, infatti, deve essere perfettamente bilanciato perché è fondamentale per garantire un buon funzionamento dell’articolazione temporo-mandibolare e di tutte le catene muscolari ad essa connesse e che, a loro volta, influenzano la postura creando a volte una serie di problemi anche molto dolorosi.

Il nostro studio propone diverse tipologie di placca e bite a seconda dei problemi che i pazienti presentano.

Per entrare nello specifico, vediamo a che tipologia di clienti consigliamo l’uso di questi strumenti

Sono rivolti a:

  • pazienti che soffrono di contratture muscolari della zona viso-collo-spalle;
  • coloro che dopo il riposo notturno si svegliano sempre stanchi e con dolori diffusi;
  • persone che soffrono di mal di testa di natura muscolo-tensiva;
  • persone che mostrano segni di evidenti di usura da sovraccarico funzionale sui denti o che rompono spesso denti o le ricostruzioni del dentista
  • sportivi che sono a rischio di traumi (in questo caso realizziamo placche protettive);
  • coloro che soffrono di russamento notturno;
  • persone affette da bruxismo.

Prenota la tua visita online in pochi minuti

Cerchi la soluzione ad un tuo problema o semplicemente informazioni?

Contattaci

Poniamo l’attenzione sul fatto che placca e bite normalmente non sostituiscono denti mancanti, e necessitano di potersi ancorare su quelli già presenti per poter avere stabilita’ nella bocca del paziente durante il loro uso.

Non si tratta quindi di una protesi ma di un dispositivo che il paziente può mettere e togliere all’occorrenza e che svolge la funzione di mettere a riposo e riequilibrare la muscolatura masticatoria e di proteggere i denti da un’usura eccessiva. Potremmo dire che esercita nel sistema un’azione riequilibratrice assimilabile a quella di una suoletta plantare.

L’uso di placca e bite, permette al dentista di intervenire sul problema della malocclusione e di testare possibili soluzioni senza compiere alcun atto invasivo o di modifica permanente della dentatura prima di aver avuto riscontro dei miglioramenti nella sintomatologia del paziente.

In genere il loro utilizzo è temporaneo.

Il nostro studio odontoiatrico propone diverse tipologie di bite e placca:

  • quella di riposizionamento che ha proprio lo scopo di riposizionare la mandibola in una posizione nuova dove muscoli e articolazione possano lavorare al meglio;
  • bite di svincolo, che serve a liberare la mandibola da una posizione scorretta e vincolante data dal modo in cui i denti del paziente la obbligano a stare;
  • placche neutre, che servono solo come protezione della dentatura da traumi.

 

Prima di intraprendere un percorso di questo tipo è necessario sottoporre il paziente a tutti gli esami strumentali e clinici atti a fornire un quadro completo della situazione. Esami come la radiografia panoramica sono indagini non dolorose e non invasive che permettono di avere un’immagine completa delle arcate dentali e delle articolazioni mandibolari. Si rilevano anche le impronte in gesso e si registra la posizione dell’arcata superiore rispetto al cranio con l’uso dell’arco facciale.

In base ai risultati studiamo la terapia e la tempistica adatta ad accompagnare il paziente fino alla risoluzione definitiva del problema.

CONTATTI

Richiedi appuntamento

Compilando il form verrai contattato in pochi minuti dal nostro servizio pazienti.

Oppure chiamaci al numero 011 4335450

    +39.011.433.5450