Invisalign: come funziona, vantaggi e costi

Per amore di chiarezza, ci tengo a spiegare che il termine “Invisalign” (comunemente usato da tutti per indicare il trattamento ortodontico che utilizza mascherine trasparenti) è solo un marchio, cioè il nome commerciale con cui furono brevettate le prime mascherine.

 

Oggi, decaduto il brevetto, ci sono molte aziende produttrici che realizzano allineatori trasparenti usando gli stessi principi e la stessa tecnologia.

 

Prosegui nella lettura di questo articolo per scoprire più nel dettaglio che cos’è l’Invisalign, come funziona e quali benefici apporta alla salute dentale.

 

Invisalign: cos’è e come funziona il trattamento

 

Invisalign è un trattamento ortodontico che consente di riallineare la posizione dei denti in arcata e anche di migliorare la coordinazione tra loro delle due arcate dentali.

 

Il metodo funziona grazie a un continuo, lento e progressivo spostamento minimo dei denti, che si ottiene calzando, in sequenza programmata, delle mascherine in materiale “plastico”.

 

Queste portano in sé delle informazioni che verranno trasferite ai denti su cui vengono calzate nel corso di circa 2 settimane. Trascorso questo lasso di tempo, il paziente sostituirà la mascherina vecchia con quella nuova che, a sua volta, porterà ulteriori “informazioni” di spostamento per i denti.

 

Tutti i vantaggi dell’apparecchio invisibile Invisalign

 

Senza alcun dubbio, il primo vantaggio è il notevole grado di estetica che può garantire: non ci sono più attacchi metallici, ma solo degli “attachment” ovvero dei piccoli spessori di materiale composito realizzati dal dentista su cui le mascherine si agganciano.

 

Inoltre, a differenza dell’apparecchio fisso classico, con questa tecnica si può spostare solo ed esclusivamente un certo dente, tipicamente un incisivo superiore o inferiore mal allineato in arcata. Ciò è possibile perché le mascherine porta informazione sono costruite solo sul dente interessato e non su tutto il resto della arcata.

 

Un altro vantaggio è che, grazie allo studio del caso digitalizzato che si fa prima di iniziare la cura, il paziente può avere una pre-visualizzazione dello spostamento dei suoi denti e vedere la situazione di arrivo: questo aiuta molto il paziente a capire e a decidere.

 

In caso di perdita di una mascherina, è possibile “ristamparla” in tempi rapidi e senza grossi costi.

 

Infine, se per qualsiasi motivo il paziente ritiene necessario, in un certo giorno o in una certa situazione, togliere le mascherine, ha la facoltà di farlo (fermo restando che deve trattarsi di eccezioni se si vogliono ottenere i risultati previsti nelle 2 settimane!).

 

Quanto dura il trattamento Invisalign?

 

Non mi è possibile dare una risposta unica a questa domanda! La durata varia a seconda della complessità della situazione di partenza e, soprattutto, dalla collaborazione attiva del paziente, che deve sempre calzare le mascherine, tutti i giorni, in modo costante e regolare, pena l’insuccesso della terapia o l’allungamento dei tempi.

 

Siccome si tratta, nella maggior parte dei casi selezionati, di allineamenti dentali e non di dover proprio compiere spostamenti strutturali delle arcate, la durata si contiene entro l’anno per i casi più complessi e può durare anche solo qualche mese per i casi più semplici.

 

Prezzi Invisalign

 

Anche qui, mi è impossibile dare delle cifre, perché il costo della terapia è in funzione del tempo (numero di appuntamenti alla poltrona), che a sua volta è in funzione del numero di mascherine che vanno approntate per quel singolo caso .

 

Questo numero di mascherine viene definito solo dopo aver fatto lo studio del caso digitalizzato della bocca del paziente.

 

Il medico dentista fornisce all’odontotecnico tutte le informazioni cliniche e il tecnico, ricevute queste indicazioni, procede alla scannerizzazione dei modelli e alla elaborazione e programmazione digitalizzata degli spostamenti. Solo a quel punto può comunicare al dentista il numero di mascherine necessarie per ottenere gli spostamenti desiderati.

 

Non aspettare ancora: se quando ti sorridi allo specchio qualcosa ti disturba, vieni a farti dare un consiglio tecnico specifico per te: così potrai prendere la giusta decisione e cambiare finalmente in meglio!

Correlati

Ortodonzia nei bambini: a che età bisogna mettere l’apparecchio?

Come dice il famoso detto: “Bambini piccoli problemi piccoli, bambini grandi problemi grandi”.   In effetti, risolvere fin da subito evidenti criticità in età infantile – […]

Leggi di più

Cosa mangiare dopo l’impianto dentale: la dieta post-intervento

Anche se molto comune e praticato, l’impianto dentale è un’intervento chirurgico a tutti gli effetti: per questo bisogna sempre prestare la massima attenzione nella fase di […]

Leggi di più

011 433 54 50